Associazioni sportive e Società sportive, due modi di intendere il dilettantismo simili, ma con sfaccettature diverse. L’Art 90 della L.289/2002 decreta che gli enti sportivi dilettantistici possano assumere sia la forma di associazione sportiva dilettantistica (con o senza personalità giuridica), sia quella di società sportiva dilettantistica di capitali o cooperativa senza fini di lucro.

L’associazione sportiva dilettantistica può vantare una procedura di costituzione più snella ed economica, può avere una gestione contabile facilitata e può godere di agevolazioni fiscali.

La società sportiva dilettantistica può sì mantenere alcuni vantaggi fiscali delle associazioni sportive dilettantistiche, ma può risultare più complessa ed onerosa in termini di gestione della contabilità ed inoltre deve prevedere alcune sfaccettature che non competono alle associazioni sportive dilettantistiche.

Ogni caso è a sé e deve ovviamente essere la stessa società sportiva a valutare i pro e i contro per capire quale delle due forme sia più adatta alla propria composizione.

[Fonte tornacontoec.it]